Rimini Wellness 2015 2° parte

… Segue da 1° parte

Un discorso a sé merita il boom dell’Allenamento Funzionale, fino all’accezione più intensa, quella del CrossFit®.
Allora diciamo che esistono due filoni:
Primo:
la versione ignorante, i percorsi dE gueRa, il “Boot Camp“, stile marines, che in teoria dovrebbe essere all’aperto, un circuito senza attrezzature sportive specifiche, a corpo libero o con carichi tipo copertoni delle ruote e sacchi di sabbia e con muri e balle di fieno da scavalcare.
Poco ci manca che ti facciano rotolare nella fanga sotto al filo spinato ed in effetti il cosiddetto “passo del giaguaro” è uno degli esercizi.
In Fiera c’era il trainer, ovviamente in tenuta militare, che con il megafono urlava “forza pappemolli!”, parodiando il sergente Foley di “Ufficiale e gentiluomo”.
Avrei partecipato volentierissimo eh, mica no, se non fosse che avrei rischiato il fieno negli occhi, sotto le lenti a contatto e non sarebbe stato piacevole.
Come se avessi accettato.
Detto tra noi, una fanciulla si è spiaccicata su una balla di fieno, che è praticamente esplosa.

rimini 026

rimini 004

rimini 032
Secondo:
la versione sofisticata, con strutture costosissime a cui si appendono attrezzature specifiche, come ad esempio il TRX®, cavi, corde ed anelli.
E poi piccoli attrezzi come kettlebell, sacchi, elastici, palle mediche, clavi (Wilmaaa!) e questo carico, la borsa bulgara, che già dal nome rende l’idea di pesante.

rimini 037
In entrambi i casi si tratta di un allenamento vigoroso, fondamentalmente rivolto a persone giovani e sane.
Fermo restando che il termine Ginnastica Funzionale è in realtà molto generico e volendo può adattarsi anche a tipologie di allenamento più soft.
Ho visto donne e non parlo delle bodybuilders, che quelle si sa, con una femminilità pari ad uno scaricatore di porto.
Ho visto donne alte 1 metro e 20 con un quadricipite tre volte il mio.
Vuoi mettere però la soddisfazione di alzarti in piedi, partendo da supina, in equilibrio su una gamba sola?
O effettuare squat con un kettlebell da 20 kg per mano?
Cosa importa poi se sei diventata un botolo?
Ora io dico, una che si allena così duramente, non dovrebbe migliorare anche esteticamente?
Curare la salute oltre all’armonia e alla simmetria del corpo?
Va bene che la bellezza è relativa ma uccidersi di fatica per ottenere questo tipo di risultati vi pare normale?
Forse loro si piacciono così, anzi sicuramente, altrimenti non si spiega.
Poi, secondo me, la maggior parte di questi esaltati, al di fuori dell’allenamento vero e proprio in palestra, non percorre un metro senza l’automobile e prende sempre l’ascensore, ci scommetterei!
Io conosco gente che, prima di accedere alla sala pesi, si lamenta se non trova libero l’armadietto in alto e quindi si deve chinare per riporre i vestiti.
Comunque, anche io ho partecipato ad una di queste lezioni, specificatamente sulla tecnica dello squat, con bastone, elastico e kettlebell.
Sorridendo ho chiesto subito all’allenatrice: “esiste un kettlebell da 1 kg?
Lei mi ha guardata seria e schifata e mi ha risposto, quasi voltandosi di spalle: “no, minimo 8 kg“, poi si deve essere resa conto ed ha aggiunto “non ti preoccupare è facile, ce la farai“.

rimini 014

Per non parlare del mio desiderio (che ho accuratamente evitato di esprimere) di un tappetino per gli esercizi a terra. Non sia mai, l’Omo e la donna veri si sdraiano sul pavimento duro ed al limite anche zozzo! A parte tutto ciò, insegnante professionalmente molto valida e lezione interessante.
In generale ciò che io mi aspetto da manifestazioni del genere è imparare qualcosa, di teoria e di pratica, non allenarmi, che quello lo posso fare a casa mia, quindi adoro le spiegazioni tecniche, tipo “controlla il corsetto addominale”, “contrai il pavimento pelvico”, “allunga il piriforme”,  che mi danno tanta soddisfazione perché mi fanno sentire una professionista 😀

Segue…

Pubblicità

Informazioni su FattiFurbetta

FattiFurbetta è un blog romano che vuole fornire consigli sull'arte del risparmio. Fondato da Monica, si avvale della collaborazione di un gruppo di amiche, tra le quali Marilena (make up artist), Romina (cuoca provetta) oltre ad una serie di esperte di moda e di shopping come Alessandra e Mariangela. Chiunque voglia fornire spunti, idee e suggerimenti sarà ben accetto nel gruppo. Enjoy and have fun!
Questa voce è stata pubblicata in Allenamento e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Rimini Wellness 2015 2° parte

  1. Pingback: Rimini Wellness 2015 3° parte | FattiFurbetta

  2. Pingback: Rimini Wellness 2015 4° parte | FattiFurbetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...