Gino Vannelli a Roma

Quando negli anni ’80 frequentavo il liceo, in tempi in cui non esisteva yuotube e ti compravi i vinili, ascoltavo musica di qualità.
Non solo, ma anche.
Nella mia memoria, come sottofondo ai compiti a casa, spiccano ad esempio i nomi di Gino Vannelli (di cui ero proprio invaghita) con l’album “Nightwalker”, Alan Parson con “Eye in the Sky” e Pino Daniele con “Nero a metà”.
L’altro pomeriggio mio fratello con una certa noncuranza mi dice: “stasera vado a vedere il concerto di Gino Vannelli“.
Io che notoriamente sto sempre sul pezzo: “eeeh? Gino Vannelli?? Chissà quanto hai pagato il biglietto???” E lui: ” niente, è gratis, sul palco di Porta di Roma”.
Insomma per farla breve, alla faccia della mia pigrizia, in un batter d’occhio ero pronta: docciata, capellata, profumata e vestita da dea.
In realtà non sapevo cosa aspettarmi perché non mi ero tenuta aggiornata sulla carriera recente di questo fenomeno.
Ad essere sincera ho anche pensato: chissà che aspetto avrà adesso, insomma è nato nel 1952, non è certo di primo pelo. Magari si presenta sul palco un panzone svociato, tipo guarda come eri, guarda come sei, me pari tu’ zio.
Parliamoci chiaro, a certi cantanti ti verrebbe voglia di consigliare: non è meglio che ti ritiri dalla scene, almeno lasci un buon ricordo?
Arriviamo 45 minuti prima dell’inizio e riesco a prendere posto a venti metri dal palco, pubblico ovviamente tutto di una certa, qualcuno con figlioletti al seguito.
Inizio puntualissimo, ti esce questo figo con i jeans superaderenti e la camicia bianca che manco uno ragazzetto.
E poi sorridente, disponibile (a fine concerto è uscito per le foto e gli autografi), insomma me lo sarei voluto portare a casa.
Suoni spettacolari e voce perfetta, nemmeno una sbavatura, insomma tutti musicisti coi controxxxxx, come dicono i francesi.
Alla luce di tutto ciò, a coloro che mi consigliano di cercare un uomo oltre i 60, perché quelli dell’età mia (anche se spesso ne dimostrano 70) guardano e desiderano le donne under 30, adesso, con cognizione di causa, posso rispondere: se mi trovate uno come lui, anche subito.
Parafrasando Venditti, posso affermare che certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano, Gino ti ri-amo, sposami! Quasi quasi inizio a seguirlo su Twitter e lo stalkero.

Scusate, come sempre in questo blog foto diMmerda.

gino vannelli

Potete però godervi questo concerto del 2014 tenuto a Los Angeles, è uguale! ❤

 

English version

When I was attending the high school- back  in the 80s, YouTube did not exist and one could only buy vinyl- I used to listen to good music indeed. For the most time.

As far as I remember, as a background to my homeworks, Gino Vannelli ( I was so infatuated  of him!) with his album Nightwalker, Alan Parson with Eye in the Sky and Pino Daniele with Nero a metà were my standing out singers.
Some days ago, it was afternoon and my brother carelessly said to me ‘I’m gonna see Gino Vannelli’s concert this evening’.
Since, as everybody knows, I  am never up to date, I answered ‘ eeeh? Gino Vannelli?  I wonder how much you must have paid for that ticket!!!!’ And my brother: ‘nothing, it is for free, at Porta Di Roma stage’.
Bottom line: despite my lazyness, in a blink of an eye, I was ready: showered, haired, perfumed and dressed like a goddess.
In fact I didn’t know what to expect since I was not uptodate about this phenomenon recent carrier.
To be sincere, I thought ‘How  the hell will he appear now? Let’s speak frankly, he was born in 1952, he is not a Springfield chicken at all. Probably a potbelly with no voice at all will appear on the stage. Something like in the italian Verdone’s movie: look how you were, and look how you are now: you look like your uncle.
Speaking frankly again, to certain singers one would recommend: ‘ wouldn’t be better if you retired? At least you would leave a good remembrance of you…
We arrive 45 minutes before the begin and so I was able to stand 20 meters from the stage. The audience was obviously aged. Someone had his children aside.
Extremely on time, a sex idol appears with slim fit jeans and a white shirt that neither a young boy would fit so perfectly.
And what is more, smiling, friendly (at the end he came among us for photos and autographs). In conclusion I’ d rather  have brought him home with me.
Magnificent sound and perfect voice,  totally flawless; at the end all musicians had ‘controcoglioni’ as we say in Rome.
After seeing Gino Vannelli, I can surely answer to those who recommend to me to look for an over-60 partner (since those of my age – who often look over 70 – look and desire below 30 women): if you find someone like him, I’ll take him soon.
Copying and pasting from Venditti’ song, ‘some love stories make endless turn and then come back finally – Gino I now re-love you, so marry me ! I might start following him on Twitter and so stalking him!

Informazioni su FattiFurbetta

FattiFurbetta è un blog romano che vuole fornire consigli sull'arte del risparmio. Fondato da Monica, si avvale della collaborazione di un gruppo di amiche, tra le quali Marilena (make up artist), Romina (cuoca provetta) oltre ad una serie di esperte di moda e di shopping come Alessandra e Mariangela. Chiunque voglia fornire spunti, idee e suggerimenti sarà ben accetto nel gruppo. Enjoy and have fun!
Questa voce è stata pubblicata in Lifestyle e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...